Un sistema AI per creare video cooperativi

IMINT, un’azienda svedese specializzata in software per migliorare i video, sta lavorando a un progetto che consentirà alle persone presenti a un dato evento di realizzare “video cooperativi” con i loro smartphone.

Il sistema (posto ovviamente l’opt-in dell’utente) analizzerà i video caricati nel Cloud dell’azienda leggendo fra le altre cose la posizione e la direzione del telefono. Oltre a questo il sistema userà algoritmi AI di riconoscimento oggetti per identificare elementi comuni ritratti nel video. Se nel Cloud dovesse trovare video di altri utenti ripresi nello stesso luogo e nello stesso momento (pensiamo ad esempio a un concerto) il sistema inizierà a “montarli” creando un video cooperativo, con spezzoni presi dai telefoni di più utenti, rendendo il prodotto finale disponibile a tutti i partecipanti.

Forbes lo spiega in maniera più dettagliata: This AI Makes Movies From Hundreds Of Phones Automatically

Mi sono appassionato all'intelligenza artificiale da quando ho potuto vedere all'opera i primi sistemi esperti negli anni '80. Già dal 1989 mi occupavo di cybersecurity (analizzando i primi virus informatici) ma non ho mai smesso di seguire gli sviluppi dell'AI. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Sono socio fondatore del chapter italiano di Internet Society, membro dell’Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche (AIIC), della Association for the Advancement of Artificial Intelligence (AAAI) e dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA). Dal 2002 al 2005 ho servito il Governo Italiano come advisor del Ministro delle Comunicazioni sui temi di cyber security. Oggi partecipo ai lavori della European AI Alliance della Commissione Europea e a workshop tematici della European Defence Agency e del Joint Research Centre. Questo blog è personale.