Tutti i regolamenti per un’AI etica in un solo motore di ricerca

Etica AI

La tedesca AlgorithmWatch ha aggiornato il suo AI Ethics Guidelines Global Inventory, un elenco dei maggiori framework e regolamenti per realizzare e implementare sistemi di intelligenza artificiale (o, come sono definiti dall’organizzazione non governativa, sistemi decisionali automatizzati) secondo princìpi etici.

Già un anno fa commentavo come stesse partendo una corsa alla regolamentazione dell’intelligenza artificiale, con istituzioni, Paesi e organismi sovranazionali che creavano le loro linee guida. Ora l’elenco di AlgorithmWatch, aggiornato ad aprile 2020, comprende oltre 160 regolamenti, segno che la corsa non solo è partita ma è anche in pieno svolgimento.

Per accedere all’elenco, che ora dispone di un motore di ricerca e di una serie di utili filtri, potete fare riferimento a questa pagina: AI Ethics Guidelines Global Inventory

Mi sono appassionato all'intelligenza artificiale da quando ho potuto vedere all'opera i primi sistemi esperti negli anni '80. Già dal 1989 mi occupavo di cybersecurity (analizzando i primi virus informatici) ma non ho mai smesso di seguire gli sviluppi dell'AI. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton e una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM. Sono socio fondatore del chapter italiano di Internet Society, membro dell’Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche (AIIC), della Association for the Advancement of Artificial Intelligence (AAAI) e dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA). Partecipo ai lavori della European AI Alliance della Commissione Europea e del Consultation Forum for Sustainable Energy in the Defence and Security Sector della European Defence Agency. Questo blog è personale.