Torino ospiterà due tra le più importanti conferenze di NLP

Torino
Torino, elaborazione su foto di Marco Saracco

Dopo la notizia che Torino ospiterà un importante centro nazionale per l’intelligenza artificiale, arriva un’altra novità importante per la città e per il ruolo che l’Italia potrebbe svolgere nel settore delle nuove tecnologie.

Grazie all’intesa tra le associazioni ICCL e ELRA, nel 2024, il capoluogo piemontese ospiterà anche due delle conferenze internazionali più importanti nel settore del Natural Language Processing, la disciplina che studia il processamento automatico del linguaggio, e che ha dato origine — tra le tante cose — a ChatGPT, Alexa, Siri, Google, etc.

Le conferenze — la Joint International Conference on Computational Linguistics (COLING) e la Language Resources and Evaluation Conference (LREC) — si terranno al Lingotto tra il 20 e il 25 maggio e attrarranno migliaia di massimi ricercatori, professori e professionisti da tutto il mondo, incluse le più importanti università e compagnie tech, alcune delle quali si sono offerte di sponsorizzare l’evento.

Tratto distintivo di queste conferenze è l’attenzione per i temi etici e la diversità, in particolare per quanto riguarda la rappresentatività delle cosiddette less resourced languages, ovvero le lingue per cui vi sono meno dati digitali, e che spesso vengono dimenticate durante l’implementazione di sistemi di Intelligenza Artificiale.

È la prima volta che le due associazioni hanno deciso di unire le forze per organizzare le conferenze congiuntamente”, spiega Nicoletta Calzolari, direttore della ricerca al CNR-ILC.

Abbiamo ricevuto più di 3300 articoli, che stanno adesso venendo valutati da comitati di ricercatori internazionali. Gli autori dei migliori avranno la possibilità di presentare le loro ricerche e divulgarle nella comunità scientifica del settore, e potenzialmente cambiare i destini del Natural Language Processing e, più in generale, dell’Intelligenza Artificiale”, spiega Enrico Santus, capo della collaborazione uomo macchina a Bloomberg, anche lui coinvolto nel comitato organizzativo.

Tra i tanti organizzatori, insieme a Nicoletta Calzolari figurano Min-Yen Kan (National University of Singapore), Sara Goggi (ILC-CNR, Pisa), Chu-Ren Huang (The Hong Kong Polytechnic University), Joseph Mariani (LISN-CNRS, Université Paris-Saclay), Veronique Hoste (Ghent University, Belgium), Alessandro Lenci (Università di Pisa), Sakti Sakriani (Japan Advanced Institute of Science and Technology), Nianwen Xue (Brandeis University).

Per maggiori informazioni visitare il sito: https://lrec-coling-2024.org

Mi occupo da molti anni di intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Ho trascorso la maggior parte della carriera – trent'anni - nel settore della cybersecurity, dove fra le altre cose sono stato consigliere del Ministro delle Comunicazioni e consulente di Telespazio (gruppo Leonardo). Oggi mi occupo prevalentemente di intelligenza artificiale, lavorando con un'azienda leader del settore e partecipando a iniziative della Commissione Europea. Questo blog è personale e le opinioni espresse appartengono ai singoli autori.