Tesla sta rilasciando la beta del Full Self-Driving v10

Tesla Modello S

Dall’inizio di settembre Tesla ha iniziato a rilasciare la versione beta del modulo Full Self-Driving (FSD) v10.0.1 a qualche migliaio di clienti, soprattutto in California, ma in questi giorni Elon Musk ha dichiarato che attraverso un’opzione all’interno dei veicoli molti altri clienti potranno chiedere di accedere al nuovo modulo.

Il tasto “beta” disponibile nei veicoli Tesla richiederà il permesso di valutare per sette giorni lo stile di guida del conducente al fine di verificare che sia un guidatore attento e rispettoso delle regole. Dopodiché deciderà se concedere l’accesso beta alla suite di funzionalità FSD. Nonostante tale funzione fornisca un certo grado di autonomia ai veicoli, Tesla richiede ai conducenti di rimanere sempre attenti e di tenere le mani sul volante.

Per approfondire: Tesla (TSLA) to Expand ‘Full Self-Driving Capability’ Beta

Sono partner e fondatore di SNGLR Holding AG, un gruppo svizzero specializzato in tecnologie esponenziali con sedi in Europa, USA e UAE, dove curo i programmi inerenti l'intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Sono socio fondatore del chapter italiano di Internet Society, membro dell’Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche (AIIC), della Association for the Advancement of Artificial Intelligence (AAAI), della Association for Computing Machinery (ACM) e dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA). Dal 2002 al 2005 ho servito il Governo Italiano come advisor del Ministro delle Comunicazioni sui temi di cyber security. Oggi partecipo ai lavori della European AI Alliance della Commissione Europea e a workshop tematici della European Defence Agency e del Joint Research Centre. Questo blog è personale.