Samsung userà l’AI per progettare i suoi chip

AI chip

Samsung è uno dei primi produttori di semiconduttori ad avvalersi dell’intelligenza artificiale per creare i suoi chip. Il gigante sudcoreano ha infatti stretto una partnership con Synopsys che gli permetterà di usare il suo software di reinforcement learning – Design Space Optimization AI – per progettare i chip Exynos, che sono utilizzati negli smartphone e altri device.

Anche altre aziende, come Google e Nvidia, hanno iniziato a sperimentare l’AI per progettare i chip in maniera più efficiente e soprattutto veloce.

Per approfondire: Samsung Has Its Own AI-Designed Chip. Soon, Others Will Too

Sono partner e fondatore di SNGLR Holding AG, un gruppo svizzero specializzato in tecnologie esponenziali con sedi in Europa, USA e UAE, dove curo i programmi inerenti l'intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Sono socio fondatore del chapter italiano di Internet Society, membro dell’Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche (AIIC), della Association for the Advancement of Artificial Intelligence (AAAI), della Association for Computing Machinery (ACM) e dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA). Dal 2002 al 2005 ho servito il Governo Italiano come advisor del Ministro delle Comunicazioni sui temi di cyber security. Oggi partecipo ai lavori della European AI Alliance della Commissione Europea e a workshop tematici della European Defence Agency e del Joint Research Centre. Questo blog è personale.