Riconoscimento facciale sempre più usato contro i dissidenti

AFP Contributor / AFP / Getty Images

Con l’occasione di una conferenza sull’IA organizzata a Dubai, una giornalista di BuzzFeed News ha fatto il punto sullo stato di adozione di tecnologie di riconoscimento facciale da parte di Paesi non sempre rispettosi dei diritti umani.

Cina, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita sono accusati di usare tecnologie sempre più avanzate per spiare e controllare la popolazione. Ma anche Stati Uniti e Regno Unito non sono esenti da critiche.

Per leggere l’articolo di BuzzFeed fate clic qui.
Sono Head of Artificial Intelligence di SNGLR Holding AG, un gruppo svizzero specializzato in tecnologie esponenziali con sedi in Europa, USA e UAE, dove curo i programmi inerenti all'intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Ho trascorso la maggior parte della carriera – trent'anni - nel settore della cybersecurity, dove fra le altre cose sono stato consigliere del Ministro delle Comunicazioni e consulente di Telespazio (gruppo Leonardo). Oggi mi occupo prevalentemente di intelligenza artificiale, con consulenze sull'AI presso aziende private e per la Commissione Europea, dove collaboro con la European Defence Agency e il Joint Research Centre. Questo blog è personale.