Perlmutter è il più veloce supercomputer AI

Il National Energy Research Scientific Computing Center, che ha sede presso il Lawrence Berkeley National Lab in California, ha attivato Perlmutter: un supercomputer progettato specificamente per gestire i carichi di lavoro tipici delle operazioni di machine learning.

Perlmutter, un supercomputer Cray costruito da Hewlett Packard Enterprise, è il più grande sistema al mondo di GPU A100 Tensor Core di Nvidia (ne usa ben 6.159), in grado di fornire quasi 4 exaFLOPS (un exaFLOPS è un quintilione (1018) di operazioni in virgola mobile al secondo, equivalente a mille petaFLOPS). Nvidia ha dichiarato che fra i compiti del “supercomputer AI” vi saranno alcune delle sfide scientifiche più difficili in astrofisica e scienza del clima, come la creazione di una mappa 3D dell’universo e l’analisi delle interazioni subatomiche per le fonti di energia rinnovabile.

Per approfondire: Perlmutter, said to be the world’s fastest AI supercomputer, comes online

Sono Head of Artificial Intelligence di SNGLR Holding AG, un gruppo svizzero specializzato in tecnologie esponenziali con sedi in Europa, USA e UAE, dove curo i programmi inerenti all'intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Ho trascorso la maggior parte della carriera – trent'anni - nel settore della cybersecurity, dove fra le altre cose sono stato consigliere del Ministro delle Comunicazioni e consulente di Telespazio (gruppo Leonardo). Oggi mi occupo prevalentemente di intelligenza artificiale, con consulenze sull'AI presso aziende private e per la Commissione Europea, dove collaboro con la European Defence Agency e il Joint Research Centre. Questo blog è personale.