Nel trading finanziario i robo-analisti migliori degli analisti umani

Borsa

Uno studio della Indiana University ha analizzato 76.568 indicazioni emesse da sette diverse società di robo-analisti tra il 2003 e il 2018. I risultati dimostrano che i portafogli basati sulle raccomandazioni dell’intelligenza artificiale hanno performato meglio di quelli gestiti da analisti umani.

I ricercatori hanno inoltre scoperto che i robo-analisti producono collettivamente una distribuzione più equilibrata delle raccomandazioni di acquisto, hold e vendita rispetto agli analisti umani e per le loro analisi hanno meno probabilità di servirsi dei rapporti periodici sugli utili delle società. Una delle fonti di informazioni infatti è l’ampia mole di dati rilasciata dalle aziende nelle relazioni annuali, cosa che in genere gli analisti umani tendono a considerare solo superficialmente.

Lo studio però ha constatato che nelle raccomandazioni di vendita non vi è prova della superiorità dei robo-analisti rispetto alle indicazioni degli analisti umani. Inoltre, resta come al solito la diffidenza verso ciò che non è umano: gli investitori non sembrano prendere in seria considerazione le indicazioni fornite dai sistemi automatizzati per le loro operazioni di trading.

Per approfondire: Robot Analysts Outwit Humans on Investment Picks, Study Shows

Sono Head of Artificial Intelligence di SNGLR Holding AG, un gruppo svizzero specializzato in tecnologie esponenziali con sedi in Europa, USA e UAE, dove curo i programmi inerenti all'intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Ho trascorso la maggior parte della carriera – trent'anni - nel settore della cybersecurity, dove fra le altre cose sono stato consigliere del Ministro delle Comunicazioni e consulente di Telespazio (gruppo Leonardo). Oggi mi occupo prevalentemente di intelligenza artificiale, con consulenze sull'AI presso aziende private e per la Commissione Europea, dove collaboro con la European Defence Agency e il Joint Research Centre. Questo blog è personale.