La comunità AI prova ad autoregolamentarsi

Quando si parla di governance dell’intelligenza artificiale gli approcci normativi sono spesso lenti ad emergere, non sempre catturano il centro della questione e sono – per forza di cose – sempre post facto.

Un anno fa l’importante conferenza sull’intelligenza artificiale NeurIPS ha introdotto il requisito per gli autori di inserire nelle loro ricerche una dichiarazione sull’impatto sociale dell’argomento o del sistema AI che vanno a presentare. Questo per cercare di sensibilizzare gli stessi sviluppatori di sistemi AI a prendere sempre in considerazione le implicazioni etiche, sociali, ambientali ed economiche delle loro scoperte o creazioni.

La proposta non è stata senza polemiche, segno che non vi è ancora un vero consenso in merito a iniziative del genere fra i ricercatori. Ora un gruppo indipendente ha deciso di svolgere uno studio sugli impatti derivanti da tali requisiti, esaminando pro e contro, e arrivando alla conclusione che condizioni del genere non sono perfette, ma rappresentano un buon punto di partenza per ulteriori iniziative di governance da parte della comunità AI.

Per approfondire: Institutionalizing Ethics in AI Through Broader Impact Requirements

Sono partner e fondatore di SNGLR Holding AG, un gruppo svizzero specializzato in tecnologie esponenziali con sedi in Europa, USA e UAE, dove curo i programmi inerenti l'intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Sono socio fondatore del chapter italiano di Internet Society, membro dell’Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche (AIIC), della Association for the Advancement of Artificial Intelligence (AAAI), della Association for Computing Machinery (ACM) e dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA). Dal 2002 al 2005 ho servito il Governo Italiano come advisor del Ministro delle Comunicazioni sui temi di cyber security. Oggi partecipo ai lavori della European AI Alliance della Commissione Europea e a workshop tematici della European Defence Agency e del Joint Research Centre. Questo blog è personale.