Disponibili le API per un identificatore di deepfakes

L’azienda Deeptrace ha rilasciato le API per un prodotto che dovrebbe essere in grado di riconoscere un deepfake da un’immagine autentica. La tecnologia individua “tracce innaturali” che i generatori lasciano nelle immagini, riuscendo persino a riconoscere la specifica implementazione della rete generativa avversaria, come ad esempio StyleGAN2 di Nvidia.

Per approfondire: Deepfake Detection API: The automated solution for identifying fake faces

Sono Head of Artificial Intelligence di SNGLR Holding AG, un gruppo svizzero specializzato in tecnologie esponenziali con sedi in Europa, USA e UAE, dove curo i programmi inerenti all'intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Ho trascorso la maggior parte della carriera – trent'anni - nel settore della cybersecurity, dove fra le altre cose sono stato consigliere del Ministro delle Comunicazioni e consulente di Telespazio (gruppo Leonardo). Oggi mi occupo prevalentemente di intelligenza artificiale, con consulenze sull'AI presso aziende private e per la Commissione Europea, dove collaboro con la European Defence Agency e il Joint Research Centre. Questo blog è personale.