AI per il distanziamento sociale realizzata in Italia

Alcuni ricercatori del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia, guidati dalla Prof.ssa Rita Cucchiara, hanno realizzato un sistema di computer vision per misurare le distanze interpersonali e prevedere i livelli di rischio del contagio creando mappe dinamiche delle aree monitorate.

Il sistema, chiamato Inter-Homines, funziona sia in ambienti interni sia esterni, in aree pubbliche o private, con la possibilità di applicare il software a sistemi di videosorveglianza già esistenti.

Inter-Homines al Comune di Modena

Inter-Homines è già in uso presso il Comune di Modena in particolare negli uffici dell’Anagrafe e l’URP.

Per approfondire: Inter-Homines – Distance-based risk estimation for human safety

Il pdf dello studio è disponibile qui: https://arxiv.org/pdf/2007.10243.pdf

Sono partner e fondatore di SNGLR Holding AG, un gruppo svizzero specializzato in tecnologie esponenziali con sedi in Europa, USA e UAE, dove curo i programmi inerenti l'intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Sono socio fondatore del chapter italiano di Internet Society, membro dell’Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche (AIIC), della Association for the Advancement of Artificial Intelligence (AAAI), della Association for Computing Machinery (ACM) e dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA). Dal 2002 al 2005 ho servito il Governo Italiano come advisor del Ministro delle Comunicazioni sui temi di cyber security. Oggi partecipo ai lavori della European AI Alliance della Commissione Europea e a workshop tematici della European Defence Agency e del Joint Research Centre. Questo blog è personale.