Il 4 aprile appuntamento a Milano con l’AI Forum 2024

AI Forum 2024

Oggi il divario tra le competenze richieste per gestire al meglio le opportunità offerte dalle nuove tecnologie e le competenze dell’attuale forza lavoro è sempre più marcato. Più che erodere i livelli occupazionali, l’IA sta infatti trasformando le attuali professioni, rendendo prospetticamente sempre più rilevanti le iniziative di reskilling e upskilling.

Una vera e propria rivoluzione quella portata dall’Intelligenza Artificiale che però non riguarda solo la sfera aziendale, ma tocca trasversalmente diversi ambiti. Di questo e molto altro si discuterà il prossimo 4 aprile presso Palazzo Mezzanotte a Milano in occasione della sesta edizione di AI Forum 2024, il più grande e significativo appuntamento italiano in ambito Artificial Intelligence per il mondo delle imprese.

L’evento è ideato e promosso dall’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA) per dialogare con le aziende delle concrete opportunità e delle grandi potenzialità offerte dall’Intelligenza Artificiale nell’ottimizzazione dei processi, nella ricerca scientifica, nello sviluppo software, nell’ottimizzazione della produttività, nella customer experience e molto altro. Pensando ovviamente anche all’AI Generativa, letteralmente esplosa l’anno scorso, e attesa a una definitiva implementazione in un contesto che permetta l’individuazione e la definizione di casi d’uso ben definiti che sappiano portare valore e benefici alle imprese e alla società e al tempo stesso mitigare i rischi di disinformazione e di uso malevolo.

“L’Italia ha una forte e consolidata esperienza nell’automazione e nell’adozione di soluzioni innovative nelle imprese, per cui il terreno è naturalmente fertile per l’adozione di nuove tecnologie basate sull’IA. Si tratta però di un settore molto competitivo, in cui ogni Paese sarà chiamato a costruire rapidamente adeguate competenze tecnologiche per poi valorizzarle in linea con le proprie specificità e i propri caratteri distintivi. Negli anni, l’AI Forum si è caratterizzato come un luogo ideale per attuare questa visione, un momento di riflessione in cui far convergere e mettere a sistema le esperienze maturate in Italia”, commenta Gianluigi Greco, Presidente di AIxIA.

L’agenda, che verrà svelata nei prossimi giorni, prevede una plenaria, sessioni parallele e diversi momenti di approfondimento come workshop e startup pitch grazie alla presenza di personalità di spicco del mondo dell’AI come Padre Paolo Benanti, Presidente Commissione AI per l’informazione, Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri, Marco Bentivogli, Coordinatore di Base Italia, e Guido Scorza, Componente del Garante per la protezione dei dati personali. Insieme a loro aziende ed esponenti del mondo universitario, snodi sempre più fondamentali per lo sviluppo dell’AI e della tecnologia. Tra questi Michela Milano, Direttrice dell’Alma Mater Research Institute for Human-Centered Artificial Intelligence dell’Università di Bologna,  e Nicola Gatti, co-Direttore dell’Osservatorio Artificial Intelligence del Politecnico di Milano.

“Il nostro Paese ha una lunga e consolidata esperienza nell’ambito della ricerca sull’IA, che ha dato vita nel 2022 ad una iniziativa progettuale di ampio respiro finanziata nell’ambito del PNRR, il partenariato esteso FAIR (Future of AI Research).  Il Partenariato si articola in 10 Spoke, coinvolgendo oltre 350 ricercatori e aprendosi a numerose iniziative congiunte con imprese attraverso call a cascata dedicate”, spiega ancora Greco. Un contesto – quello della ricerca e delle relazioni con il tessuto imprenditoriale – che evolverà rapidamente, anche per via dell’approvazione dell’AI Act. “Le disposizioni regolamentari dell’AI Act impiegheranno ancora alcuni mesi prima di essere pienamente operative. Si tratta di un tempo da sfruttare al meglio per dispiegare azioni di sensibilizzazione e accompagnamento, che consentano alle imprese ICT di orientare i propri percorsi di sviluppo in armonia con un quadro normativo piuttosto complesso”, conclude Greco.

Sponsor di AI Forum 2024 sono: ArteaE4, Nvidia e Snowflake.

AI Forum 2024 è patrocinato da FBK – Fondazione Bruno Kessler.

TIG EVENTS per il sesto anno consecutivo coordina l’evento nello sviluppo di contenuti, relazioni e organizzazione.

Per maggiori informazioni sull’evento e consultare l’agenda: https://www.aiforum.eu/2024/

Mi occupo da molti anni di intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Ho trascorso la maggior parte della carriera – trent'anni - nel settore della cybersecurity, dove fra le altre cose sono stato consigliere del Ministro delle Comunicazioni e consulente di Telespazio (gruppo Leonardo). Oggi mi occupo prevalentemente di intelligenza artificiale, lavorando con un'azienda leader del settore e partecipando a iniziative della Commissione Europea. Questo blog è personale e le opinioni espresse appartengono ai singoli autori.