Accordo fra Nvidia e consorzio CINI per accelerare lo sviluppo AI in Italia

GPU

Il Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (CINI), attraverso il Laboratorio Nazionale di Artificial Intelligence and Intelligent Systems, ha firmato un accordo con Nvidia per accelerare la ricerca sull’intelligenza artificiale in Italia.

Grazie alle sue GPU – una tecnologia che si è rivelata molto indicata per l’addestramento e l’applicazione di modelli di deep learning – Nvidia è diventata negli ultimi anni il leader nel mercato dei chip usati per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale.

Il valore stimato dell’accordo è di 2 milioni di Euro nei prossimi tre anni e la collaborazione permetterà ai ricercatori in tutta Italia di avere accesso alle più recenti tecnologie per lo sviluppo dell’AI. Il primo polo italiano Nvidia AI Technology Center (NVAITC) sarà aperto a Modena presso l’AImageLab del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” e dell’AI Research and Innovation Center dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

L’intero comunicato è disponibile qui.

Sono Head of Artificial Intelligence di SNGLR Holding AG, un gruppo svizzero specializzato in tecnologie esponenziali con sedi in Europa, USA e UAE, dove curo i programmi inerenti all'intelligenza artificiale. Dopo la laurea in Management ho conseguito una specializzazione in Business Analytics a Wharton, una certificazione Artificial Intelligence Professional da IBM e una sul machine learning da Google Cloud. Ho trascorso la maggior parte della carriera – trent'anni - nel settore della cybersecurity, dove fra le altre cose sono stato consigliere del Ministro delle Comunicazioni e consulente di Telespazio (gruppo Leonardo). Oggi mi occupo prevalentemente di intelligenza artificiale, con consulenze sull'AI presso aziende private e per la Commissione Europea, dove collaboro con la European Defence Agency e il Joint Research Centre. Questo blog è personale.